Passaggio automatico al programma NC

Grazie ad hyperMILL®, numerose aziende automatizzano la programmazione NC e sono in grado di velocizzare in questo modo i loro processi.

Ottimi punti di partenza per una programmazione CAM automatizzata sono le geometrie somiglianti le une alle altre, come quelle delle gamme di pezzi e varianti, le forme ricorrenti, le feature, quali forature o tasche, e i processi tipici. La tecnologia di automazione di hyperMILL® contribuisce ad accelerare e standardizzare i processi: il lavoro di programmazione si riduce e si evitano errori.

Per automatizzare un singolo processo o un insieme di processi, i programmatori CAM hanno a disposizione differenti tecnologie tra loro strettamente correlate. In questo modo, è possibile definire e mantenere standard di produzione. L’impiego delle strategie ormai consolidate - le cosiddette “best practice” - è altrettanto garantito. Il prezioso know-how dei programmatori non va perso; inoltre, i dipendenti con poca esperienza possono ottenere ottimi risultati durante la programmazione CAM.

Le svariate tecnologie si possono impiegare singolarmente oppure a livello centralizzato grazie a hyperMILL® AUTOMATION Center. Un’automazione completa dei processi per una produzione in efficienza è di semplice realizzazione in ogni momento.

macro technologyfeature technologyautomation centertool database

L’automazione CAD/CAM influisce dunque positivamente sulla competitività e sul futuro di un’azienda.

Hagen Rühlich, Direttore tecnico, OPEN MIND Technologies AG

Programmazione più veloce

Riconoscimento rapido e sicuro delle feature di lavorazione

Memorizzazione delle competenze di produzione grazie alle macro

Automazione parziale o completa dei processi

Lo strumento per un’automazione di successo

La tecnologia feature e macro in hyperMILL® permette di memorizzare il know-how di programmazione per poterlo riutilizzare in modo ricorrente o in un momento successivo. Le informazioni relative alla geometria del modello CAD vengono utilizzate in modo automatico per la programmazione CAM e consentono quindi di modificare non solo feature standard quali fori e tasche, bensì quasi tutte le informazioni geometriche. È possibile infatti catalogare le geometrie per colori, forme o nomi in una Customised Process Feature (CPF). Il know-how di produzione necessario per le feature riconosciute viene memorizzato nelle macro e può essere richiamato automaticamente in un momento successivo.

Un database utensili è composto da parametri tecnologici completi. In questo modo, per ogni lavorazione è possibile selezionare l’utensile adeguato con i giusti valori di taglio. Ora, grazie a VIRTUAL Tool, hyperMILL® si occupa della scelta dell’utensile: viene infatti automaticamente definito infatti l’utensile migliore per il tipo di lavorazione.

Già oggi in tutto il mondo, molte imprese mirano a soluzioni di automazione con hyperMILL®, riducendo cosi il lavoro di programmazione fino al 90%.