Navigation

    Sicurezza nella lavorazione di geometrie per nervature

    La programmazione di stampi negativi di nervature non è affatto banale. Grazie alla collaborazione con OPEN MIND, è stato possibile realizzare presso la sede VW di Braunschweig una pro­gramma­zione per stampi negativi di nervature ad alta efficienza, che consente il riconoscimento automatico delle scanalature da fresare. Le aree verticali e i fondi vengono lavorati separatamente.

    Software CAD/CAM hyperMILL | Lavorazione di geometrie per nervature | Volkswagen

    Da produttore di componenti a centro di competenza
    Sorprendente livello di integrazione verticale, tecnologia pionieristica, efficacia ed efficienza della catena di processi CAM/CAD: sono tutte caratteristiche che contraddistinguono la produzione di componenti di VOLKSWAGEN AG a Braunschweig. È qui che nascono lingottiere per testate e componenti dei telai, stampi pressofusi per gli alloggi di trasmissioni, frizioni e sterzi, matrici di imbutitura per la deformazione di lamiere pesanti per i componenti dei telai, e stampi ad iniezione per paraurti o cruscotti in materiale plastico.

    “Nel 2002 abbiamo scelto OPEN MIND, poiché hyperMILL® è ciò che maggiormente risponde al nostro approccio orientato alla standardizzazione”, afferma Jörg Wenserski, Direttore Engineering della sala macchine. “La nostra collaborazione con OPEN MIND ha continuato a svilupparsi in modo produttivo, consentendoci di raggiungere uno standard tecnico estremamente elevato”.
    Il progetto comune per la fresatura delle nervature è un esempio della pluriennale partnership di sviluppo con il fornitore CAM. Le nervature per gli alloggi dei motori presentano cavità molto profonde, che comporta no un cospicuo dispendio in termini di tempo sia nella programmazione che nella lavorazione e sono connessi ad alti rischi.

    Fresatura delle nervature senza rischi
    A questo proposito il gruppo di dipendenti incaricato della gestione delle conoscenze e fresatura delle nervature ha elaborato un pezzo di prova che presentasse tutti i livelli di difficoltà conosciuti, come intercalazioni, cavità profonde, intersezioni di nervature, nervature radiali e contorni di disturbo.
    Sulla base di tali specifiche OPEN MIND ha quindi sviluppato un ciclo per la fresatura delle nervature che ha apportato numerose novità alla procedura di lavorazione: una funzione integrata di sgrossatura/finitura, una lavorazione tasca integrata per nervature più ampie, una protezione automatica contro le collisioni del portautensile, tenendo conto delle frese coniche, e una lavorazione del fondo integrata. L’highlight, secondo molte delle persone coinvolte, consiste nel fatto che i parametri di avanzamento provengano sempre direttamente dal database utensili, anche nel caso di aree separate automaticamente.

    Nel caso di componenti che presentano numerose nervature, la nuova procedura ha reso possibile la riduzione significativa del tempo di lavorazione in macchina. Il tempo necessario per la sola programmazione, invece, con il nuovo ciclo per la fresatura delle nervature è stato dimezzato. “Oltre al risparmio previsto in termini di tempo per la programmazione e l’utilizzo delle macchine, abbiamo raggiunto un’elevata sicurezza dei processi, nonché ridotto notevolmente l’usura degli utensili” afferma Wolfgang Sofftner, referente per le lavorazioni 3D della produzione di componenti e utensili.

    www.volkswagenag.com

    Automobilistico: Volkswagen | Scarica

    Volkswagen AG | Braunschweig, Germania
    Produzione di componenti

    Piena lunghezza
    PDF | 360 kB | 2016


    Automobilistico: Volkswagen | Raccomandazione