Gianoplast SNC: A 5 assi per il mare

Una plancia comandi di alta classe realizzata attraverso la sinergia tra la competenza di uno stampista e le prestazioni avanzate di un software CAM.

Quando si tratta di realizzare stampi per parti di grandi dimensioni e di elevata precisione il ricorso al software CAM è inevitabile. Nel caso poi si tratti di componenti di stile come quelli per il settore nautico, dove le forme progettate prevedono geometrie sofisticate e superfici di qualità superiore è indispensabile scegliere un CAM dalle prestazioni avanzate, in grado di supportare l’utente con adeguate strategie di processo e lavorazioni in piena sicurezza. Per realizzare una plancia comandi destinata ad un innovativo yacht dei cantieri Wider, Gianoplast si è avvalsa dei potenti strumenti presenti in hyperMILL®, software CAM di OPEN MIND Technologies che permette di programmare la lavorazione completa, anche dei pezzi più complessi, da un unico programma CAM.

“Il ricorso a hyperMILL® ha fornito, come sempre, le strategie adatte a risolvere tutte le problematiche de lavorazione.”

Claudio Fioroni

“Quando abbiamo iniziato ad usare hyperMILL® – ricorda Claudio Fioroni, con Antonio Baroni titolare di Gianoplast – lo facevamo in maniera quasi ‘clandestina’: terminato l’orario di produzione sperimentavamo la possibilità di usare la fresatrice a 5 assi con un software CAM per realizzare i modelli fino a quel momento prodotti in legno artigianalmente. Per una società come la nostra, specializzata nella termoformatura e nella produzione di parti in vetroresina, lavorare con geometrie complesse e secondo le posizioni più difficili è la normalità, pertanto avevamo bisogno di un software che supportasse efficacemente le lavorazioni a 5 assi. L’esperienza positiva fatta con hyperMILL® in tanti anni di attività ci ha portato a stringere con OPEN MIND una sorta di sodalizio che ci ha condotto all’acquisto anche dell’ultimo modulo hyperMILL® MAXX Machining per la sgrossatura ad alte prestazioni. Nella maggior parte dei casi noi forniamo pezzi di grandi dimensioni, l’uso di hyperMILL® MAXX Machining ci evita i tempi morti, accelerando in modo significativo i processi produttivi: un requisito chiave se si vuole rimanere competitivi sul mercato”.

Un cruscotto... modello

“Nel caso della plancia comandi realizzata per i cantieri Wider gli aspetti da tenere presenti non erano pochi. – prosegue Fioroni – Oltre ad essere un pezzo di notevoli dimensioni (all’incirca 1630 x 450 x 380 mm) da ottenere in un unico blocco di resina stratificata, questo andava successivamente accoppiato ad un componente prodotto in fibra di carbonio da un’altra azienda ed inoltre prevedeva diverse aperture per alloggiare tutta la strumentazione di controllo dell’imbarcazione. Pertanto, la precisione doveva essere massima, un aspetto che abbiamo dovuto prendere in considerazione fin dalle fasi iniziali di progettazione dello stampo, valutando i ritiri del materiale e il comportamento durante il processo produttivo, per garantire che il pezzo finito avesse le stesse dimensioni previste dal progetto del cliente e che quindi si accoppiasse perfettamente con le altre parti dello yacht. Per di più, a differenza di molte plance, il progetto dei cantieri Wider prevedeva un componente ‘a vista’ sia nella parte anteriore che nella parte posteriore. Abbiamo quindi posizionato il pezzo in modo da poterlo lavorare a 360°, raggiungendo anche le zone più nascoste e lasciando solo pochi punti di sostegno. In tal modo, abbiamo ottenuto una copia esatta dei componenti di produzione, dalla quale, in collaborazione con la nostra consociata GR Composites, è stato ricavato il calco per la realizzazione dei pezzi definitivi. È stata scelta questa strada perché si tratta di produrre un numero di pezzi limitato, che non giustifica il ricorso alla pur economica termoformatura. Senza l’ausilio della fresatura a 5 assi avremmo dovuto sezionare il pezzo a metà per poterne lavorare prima una parte e poi l’altra, invece con il 5 assi abbiamo potuto raggiungere l’intera superficie del pezzo con continuità e, una volta staccato dal grezzo, ottenere un pezzo finito che non ha richiesto ulteriori riprese”.

Il vantaggio di un partner affidabile

“Il ricorso a hyperMILL® ha fornito, come sempre, le strategie adatte a risolvere tutte le problematiche di lavorazione. In particolare, il controllo e la prevenzione automatici delle collisioni evita che l’utensile o il mandrino vada ad interferire con le altre parti del pezzo. Questo ci permette di utilizzare utensili ‘standard’ anche per lavorazioni complesse come questa, senza dover acquistare costosi utensili costruiti su misura delle specifiche situazioni. Inoltre, data l’elevata affidabilità di tale funzione di controllo delle collisioni, fatta eccezione per alcune lavorazioni eseguite al limite della fattibilità, la fresatrice può operare in modo non presidiato con un enorme vantaggio in termini di risparmio di tempo. Prima di chiudere l’azienda, la sera, montiamo il cubo grezzo e lanciamo la lavorazione e alla mattina, quando torniamo, troviamo il prodotto finito. A differenza di altri software CAM, abbiamo notato poi come hyperMILL® permetta di ottenere parti lavorate a 5 assi con minimi segni di lavorazione.

Questo aspetto si rivela determinante quando si affronta la produzione di parti in vetroresina dove la qualità superficiale deve risultare impeccabile, come nel caso della plancia comandi appena eseguita.

www.gianoplast.it


Galleria